Cronache mediorientali. Il grande inviato di guerra inglese racconta cent'anni di invasioni, tragedie e tradimenti


Nessun voto inserito per questo testo
  • Voto degli utenti
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prova

Cronache mediorientali. Il grande inviato di guerra inglese racconta cent'anni di invasioni, tragedie e tradimenti

9788842811695

Aree tematiche: Storia, Asia

Autori: Fisk Robert

Editore: Il Saggiatore

Anno di pubblicazione: 2006

Puoi leggere online con i seguenti abbonamentiz
Bib. Digitale read-me 3 mesi 29.00€ Acquista
Bib. Digitale read-me 6 mesi 39.00€ Acquista
Bib. Digitale read-me 12 mesi 59.00€ Acquista
Contatta la nostra rete vendita per l'acquisto di questo abbonamento

Corrispondente prima del \Time\ e successivamente per l'\Independent\, RobertFisk si occupa di Medio Oriente da più di trent'anni, è stato cronistadelle due guerre americane contro l'Iraq, di due guerre in Afghanistan edelle diverse fasi del conflitto israeliano-palestinese. Robert Fisk haacquisito una chiara visione del mondo arabo vivendo a contatto con la gentedei paesi di cui scrive: per le strade e nelle case, in prima linea nelletrincee e nei covi dei guerriglieri. Nel novembre 2001 è sul confine afghano,quando viene assalito da un gruppo di profughi scampati alle bombe americane:rimane gravemente ferito ed è forse proprio questo incidente la molla che fascattare in lui il desiderio di comprendere a fondo le ragioni di chi dasempre è vittima delle guerre che gli Stati Uniti - assieme ad altri paesi -contribuiscono ad alimentare. Robert Fisk è convinto che i cronisti delleguerre in Medio Oriente, pur avendo documentato in modo molto competente ifatti, pur avendo riportato correttamente luoghi, personaggi, e tempi, abbianotradito il loro impegno con lettori perché hanno mancato di chiarire il perchédelle ingiustizie e degli orrori e soprattutto non abbiano saputo offrire unorizzonte morale e storico in cui inserire gli avvenimenti.

Se vuoi inserire un commento devi effetttuare l'accesso